Il nostro saluto a Sua Maestà la Regina.

In questi ultimi giorni abbiamo vissuto momenti storici e la fine di un’era: la Regina infatti era il legame vivente tra due secoli.
Con la scomparsa di Elisabetta II, il mondo si è fermato, unito nel renderle omaggio. E’ scomparsa l’ultima vera Regina, che per 70 anni è stata la protagonista di un Regno straordinario. Resteranno sempre esemplari il suo senso del dovere, l’alto senso di dignità e la grande dedizione al Regno Unito e ai Paesi del Commonwealth.


Per noi monarchici, ha rappresentato un faro di perfezione e ispirazione nel rivestire il ruolo di Capo dello Stato, un ruolo che ha ricoperto con saggezza e nobiltà.


Elisabetta II è riuscita ad incarnare l’ identità e l’unità dello Stato, ha rappresentato il legame forte e la guida per i Paesi del Commonwealth. Durante il corso del suo lungo regno ha viaggiato per numerosi Paesi del globo, ha svolto responsabilità militari e cerimoniali, è stata madrina o presidente di più di 600 organizzazioni benefiche, fino a divenire un’icona di prestigio internazionale negli ultimi anni, specialmente durante la pandemia.


Sia da principessa che da sovrana ha incarnato quella responsabilità che è alla base dalla Monarchia, ovvero essere la figura a cui le persone guardano per la forza, l’ispirazione, la stabilità e la leadership, esercitati da Elisabetta II con un senso del dovere tale da conferirle la capacità di durare nel tempo e divenire perfino icona internazionale.
Una lunga vita dedicata al servizio della Corona e del Popolo, esercitato in modo esemplare e devoto, da portarle amore, rispetto, ammirazione e simpatia ovunque nel mondo.


Ed ora inizia un nuovo capitolo. Abbiamo vissuto e assistito a quel significativo meccanismo che è la successione al trono, per cui “the Queen is dead, God save the King!”. Infatti mancata la Regina, il trono è stato occupato da un nuovo monarca, re Carlo III, che dal primo istante è divenuto il nuovo riferimento per la Nazione smarrita, simbolo di continuità e stabilità. E’ proprio questa la bellezza della Monarchia, un’istituzione che seppure antica, si riconferma attuale e sacra per i sudditi, con tradizioni, riti e cerimonie che sono parte dell’identità del Paese.


A nome di tutti i giovani monarchici, esprimo la nostra riconoscenza e gratitudine a SM Elisabetta II.
I nostri pensieri e le nostre preghiere vanno ora alla Famiglia Reale. La nostra vicinanza al popolo britannico e ai popoli del Commonwealth.


IL PRESIDENTE
Simone Balestrini

©2022 Associazione Giovani Monarchici - all rights reserved

Log in with your credentials

Forgot your details?