BONUM DIEM NATALIS, ROMA!

BONUM DIEM NATALIS, ROMA!

Buon compleanno Roma!

Oggi si tende a pensare che l’Italia sia nata nel 1861, ma in realtà la nostra Cara Nazione ha Origini ben più Remote, che risalgono alla metà dell’VIII secolo a.C., più precisamente al 21 Aprile del 753 a.C., su un colle chiamato Palatino. Infatti, è da qui e da quel Giorno che nasce la prima Istituzione in Italia. Questo avvenimento ovviamente non accadde da solo. Esso fu infatti il frutto di un duro lavoro di unione di più villaggi ad opera di un uomo solo, chiamato tradizionalmente Romolo. Egli quel giorno incise con un aratro un solco, il primo confine di Roma, quindi fece costruire delle mura difensive. Romolo fu il Fondatore di una nuova Città e di conseguenza il Primo Re, poiché era necessaria una Guida affinché il Popolo e la Città, appena fondata, avessero delle Leggi e delle Istituzioni. Egli fu un Grande Re Legislatore e Condottiero, Fondatore del Senato (quindi non eresse una Monarchia Assoluta), dell’Esercito, del Primo Calendario e dell’Assemblea Popolare Consultiva e divise le persone facoltose in Tribù.



La Monarchia infatti è la più Antica Istituzione e Forma di Stato, nonché la più Nobile e la più Religiosa.

Durante il suo Regno la città di Roma crebbe in Potenza e in Estensione, finché con divenne immensa come l’Italia con altri Re dopo di lui. La Monarchia infatti è la più Antica Istituzione e Forma di Stato, nonché la più Nobile e la più Religiosa. Il Potere del Re derivava infatti direttamente dagli Dei, investendolo così anche della carica di Sommo Sacerdote, che lo portava così ad esercitare il proprio Potere anche sulle vicende Religiose e Private.

Un fatto poco noto è che Romolo regnò per i primi 5 anni insieme a un altro Re di stirpe sabina: Tito Tazio. Ciò rappresenta un ulteriore prova di come egli rifiutasse il concetto di Assolutismo. La Figura del Re, non scomparve poi del tutto con la nascita della Repubblica. Essa infatti si mantenne viva, almeno fino al III secolo d.C., con la Magistratura del Rex Sacrorum, ovvero Re delle Cose Sacre, con funzioni puramente Religiose e ha continuato a godere sempre di un rispetto altissimo.


La Monarchia, tuttavia, rimane un concetto anche attuale…

La Monarchia, tuttavia, rimane un concetto anche attuale, come si può vedere oggi nelle molte monarchie costituzionali europee e di molte altre Nazioni del Mondo. Questo accade perché tutto ciò che è Antico non necessariamente deve scomparire nell’età Contemporanea. Al contrario, se funziona, deve essere recuperato, adattandolo ai tempi moderni, così come accade oggi nelle 10 monarchie europee.

– Mattia Fiorentino

©2019 Associazione Giovani Monarchici - all rights reserved

Log in with your credentials

Forgot your details?